Phylon

Scroll-in and scroll-out this content to trigger each event. This element will lose and gain opacity accordingly.

Lo studio del sistema di ammortizzazione in casa Nike è sempre stato il centro della sperimentazione. Verso al fine degli anni ’70, nel corso degli esperimenti con EVA e PU, Nike apprese rapidamente che stava arrivando una soluzione sul lungo periodo. Nel 1978, l’inventore di scarpe, designer e consulente della Bay Area, Jeff Sink, e sua moglie ebbero una bambina. Quando nacque, un amico regalò loro un giocattolo ad acqua dalla forma di un morbido elefantino comprimibile. Realizzato in un materiale che Mattel chiamava “tufo morbido”, il giocattolo era morbido ed elastico: caratteristiche che colpirono subito la curiosità di Sink per le analogie con l’ammortizzazione delle scarpe.
Per qualche tempo, Mattel fornì a Nike il materiale che venne ribattezzato “phylon“, un nome completamente di fantasia.

Tra il 1981 e il 1982, Nike e Mattel smisero di collaborare e Nike preparò la propria versione del phylon, senza mai smettere di migliorarla: ci volle tuttavia quasi un decennio per capire come strutturare un processo di produzione redditizio e dare il tutto in outsourcing in Asia.
Dal punto di vista della produzione, troviamo il phylon iniettato (o “IP“, che viene inserito nella cavità, cotto e, infine, assume la forma della cavità stessa) e il phylon sagomato a compressione (o “CMP“, la cui realizzazione prevede la compressione di pellet di schiuma in uno stampo, fino a ottenere la forma desiderata, in un ciclo che alterna momenti ad alte e basse temperature).

IL PROCESSO CHE PORTA ALLA SCHIUMA A COMPRESSIONE INIZIA CON UN PEZZO IN EVA, UN PELLET CMP O EVA A INIEZIONE. TUTTO CIÒ CHE FACCIAMO È ESSENZIALMENTE PHYLON. PHYLON È SOLO UN NOME CHE ABBIAMO DATO ALLA SCHIUMA PER CATEGORIZZARLA E COMMERCIALIZZARLA. È COME UN PUNTO DI RIFERIMENTO: UTILIZZARE LA PAROLA PHYLON È COME UTILIZZARE LA PAROLA BIRRA. CI SONO UN’INFINITÀ DI TIPI DIVERSI CHE RIENTRANO IN QUESTA CATEGORIZZAZIONE. AD ESEMPIO, C’È LA BIRRA CHIARA, LA BIRRA ALE E LA BIRRA DI GRANO.

Cushlon, ad esempio, è un tipo di phylon realizzato con il processo CMP. È stato chiamato in modo diverso perché aveva prestazioni diverse rispetto alle versioni precedenti di phylon. Inoltre, ci consente di creare una differenziazione per il consumatore, quando si parla della sensazione sotto al piede, e definirla come una schiuma da running ad alte prestazioni.

Lo stesso vale per Lunar. Il Lunarlon è sempre phylon, ma ottenuta con un processo diverso.
I diversi tipi di phylon consentono ai consumatori di distinguere tra le scarpe Nike e scegliere il tipo di sensazione che desiderano e che si sono abituati a ricevere.